13 ottobre 2013

Magik








Illyana Rasputin, nata Illyana Nikolievna Rasputina, è un personaggio dei fumetti creato da Chris Claremont (testi) e Dave Cockrum (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. Apparve per la prima volta nell'albo Giant-Size X-Men n.1 (maggio 1975), mentre con lo pseudonimo di Magik esordì in New Mutants n. 14 (aprile 1984), per i testi di Chris Claremont e i disegni di Sal Buscema. Sorella minore dell'X-Man russo Colosso, ha fatto parte della prima formazione dei Nuovi Mutanti.






Biografia


Origini
Illyana Rasputin nacque nel kolchoz di Ust-Ordynski, vicino al lago Baikal, in Siberia, nel cuore dell'Unione Sovietica, da Nikolai Rasputin e Alexandra Natalya Rasputina. Entrambi i fratelli maggiori di Illyana, Mikhail e Piotr divennero mutanti e per lungo tempo gli X-Men sospettarono che la ragazza, una volta entrata nella pubertà, avrebbe sviluppato i propri poteri. All'età di sei anni venne rapita e portata negli Stati Uniti da Arcade che la utilizzò assieme ad altri ostaggi per convincere gli X-Men ad assisterlo nella sua battaglia contro il Dottor Destino. Fu salvata e portata al sicuro alla Scuola Xavier, dove venne successivamente rapita da Belasco, signore del reame demoniaco conosciuto come Limbo.

Limbo
Nel Limbo, Illyana venne istruita nell'arte della magia nera in modo da riuscire ad impadronirsi per conto di Belasco del potere degli Antichi, dei che governavano la Terra in un lontano passato. Belasco le insegnò anche a creare le Pietre di Sangue o Eliotropi, costituite dalla purezza ed innocenza delle persone che donavano un eccezionale potere a chi le possedeva. Grazie a tre delle cinque Pietre che era riuscito a creare con la purezza e l'innocenza di Illyana, Belasco era sempre più vicino alla conquista del potere degli dei Antichi in modo da estendere il proprio dominio su tutte le dimensioni; venuta a conoscenza dell'intento del suo maestro, Illyana decise di forgiare una Spada dell'Anima e conquistare il Limbo per sè. Durante la battaglia che seguì la sua dichiarazione di guerra, Belasco venne sconfitto e bandito mentre Illyana salì al trono, chiamando il demone S'ym come suo servitore. Tornata a casa, una Illyana adolescente a causa del diverso scorrere del tempo fra il Limbo e la Terra, si unì alla prima formazione dei Nuovi Mutanti.

Inferno
Ogni qual volta impugnava la Spada dell'Anima, una strana armatura avvolgeva il corpo di Illyana, donandole una forza sovrumana e una invulnerabilità simili a quelle del fratello Piotr. Durante la maxi-saga Inferno, il demone N'astirh la obbligò ad aprire un gigantesco portale tra la Terra e il Limbo in modo da permettere ai demoni d'invadere il pianeta. Grazie a questo uso massiccio di magia, i tratti fisici di Illyana mutarono facendola assomigliare ad un demone, con tanto di corna e coda. Solo la morte di S'ym e la fine dell'invasione della Terra permisero ad Illyana di ritornare umana e all'età che aveva quando fu rapita da Belasco. Tuttavia, il medaglione in cui erano custodite le Pietre di Sangue non scomparve dalle mani della giovane, segno che almeno un legame con il Limbo era sopravvissuto.

La morte
La Spada, rifiutata da Illyana, giunse temporaneamente fra le mani di Kitty Pryde, la sua migliore amica. La ragazza, che in quel momento si trovava in Inghilterra con la prima formazione di Excalibur, timorosa che l'oggetto facesse emergere il suo lato oscuro, decise con l'aiuto di Rachel Summers e della forza Fenice di incastrarla nella roccia dove fu più tardi rinvenuta dal Dottor Destino. Nel frattempo, Illyana tornò in Russia, dove visse un periodo tranquillo con i propri genitori prima che questi fossero uccisi dal governo. La bambina tornò allora in America con il fratello e gli altri X-Men. Non molto tempo dopo contrasse però il Virus Legacy e morì all'interno dell'Istituto Xavier. Incolpando sè stesso per non essere riuscito a salvare la sorella, Colosso abbandonò gli X-Men  dopo averla seppellita in Siberia.


Amanda Sefton
Anni dopo divenuta esperta nella magia, Amanda Sefton (alias Jimanie Szardos, figlia della zingara Margali e sorellastra di Nightcrawler) reclamò il dominio del Limbo acquisendo la Spada dell'Anima e assumendo il manto di Magik. Quando Belasco tentò di ricreare gli eliotropi ricavandone il sangue puro da alcuni componenti della prima formazione degli X-Men (Angelo, Uomo Ghiaccio, Polaris e Havok), la nuova Magik unì le forze con gli altri X-Men per sconfiggere Belasco esiliandolo in un angolo remoto del Limbo. In seguito Amanda nascose la Spada dell'Anima nel cuore puro di Nightcrawler per impedire che il mistico artefatto cadesse nelle mani del diavolo Mefisto.



Il ritorno di Illyana
Nella realtà alterata di House of M (opera della magia probabilistica di Scarlet), un costrutto di Illyana creato dai poteri di Wanda divenne membro dei Satiri, junior team dello S.H.I.E.L.D.. Poco prima che Scarlet facesse tornare tutto alla normalità, Magik si teletrasportò nel Limbo e qui fu avvertita da Belasco che la riportò in vita nella realtà di Terra-616 tramite i ricordi perduti di quelli che l'avevano incontrata durante la realtà alterata. Spodestata Amanda Sefton come regina del Limbo, Belasco pronunciò un incantesimo che trasformò questa nuova Illyana nella Figlia della Tenebra ma, insoddisfatto della sua creazione, la esiliò in uno degli angoli più remoti del Limbo.

Durante la storyline "Alla ricerca di Magik", mentre la veggente Blindfold narrava agli amici la storia della sfortunata Illyana, l'intero Xavier Institute venne risucchiato all'interno della dimensione demoniaca. Soli e sperduti, i giovani New X-Men incontrarono Illyana che li salvò dalla prima ondata di demoni. Per riuscire a venire fuori da quella brutta situazione, Illyana chiese aiuto a Megan Gwynn, alias Pixie. A dispetto degli avvertimenti degli amici, la giovane decise di fidarsi di Magik, ma durante un rituale mistico qualcosa andò storto e invece di essere creata una Spada dell'Anima completa, venne forgiata una piccola Lama e l'anima di Megan fu contaminata dalla magia nera. Dopo alcune frettolose istruzioni, Pixie recitò un incantesimo di teletrasporto e insieme ai suoi amici si ritrovò al cospetto di Belasco, che uccise infilzandolo con la sua Lama dell'anima. Dopo aver rifiutato la proposta d'aiuto del fratello Colosso, Magik trasportò tutti sulla Terra e, recuperato il trono, dichiarò l'intenzione di riprendersi anche l'anima che le fu sottratta da Belasco.

X-Infernus
Nei mesi seguenti Illyana ed alcuni suoi sottoposti affrontarono orde di demoni per raggiungere un santuario nel quale credeva fossero custodite la sua Spada dell'Anima e il medaglione degli Eliotropi. Intanto a San Francisco (nuova sede degli X-Men), durante un allentamento Pixie pugnala al cuore Nightcrawler con la sua Lama dell'anima facendo emergere dal petto di quest'ultimo la Spada di Illyana, che la sorellastra Amanda Sefton aveva tempo prima messo al sicuro dentro il suo cuore puro per impedire che cadesse nelle mani del demone Mefisto. Sentendo il richiamo della sua spada, Illyana si materializzò nella base degli X-Men per reclamarne il possesso. Ripresasi l'arma in mano, riacquistò il suo aspetto umano e si teletrasportò nuovamente nel Limbo dopo aver rifiutato la proposta di aiuto degli X-Men. Illyana si scontrò e fu poi sconfitta da Witchfire, la figlia di Belasco, la quale durante la sua assenza si era impossessata del reame infernale del padre; ad Illyana venne così strappato l'unico eliotropio di cui era in possesso.


Richiamata dal lamento di agonia della sua anima, Pixie e un gruppo di X-Men fra cui Colosso, giunsero nel Limbo dirigendosi al castello di Belasco dove la strega Witchfire incantò Wolverine e Colosso obbligandoli a scontrarsi con i loro compagni mettendoli fuori combattimento; nel frattempo Nightcrawler, seguendo le istruzioni di Illyana, la pugnalò al petto facendone fuoriuscire la Spada dell'Anima con la quale liberò dall'incantesimo Logan e suo fratello. Servendosi di Pixie, Witchfire forgiò un nuovo eliotropo e, completando la serie, riuscì ad evocare gli antichi dei. Assieme a Pixie, Magik riuscì poi a far fallire l'invocazione divina causando un vuoto gravitazionale che risucchiò i mostruosi dei, Witchfire e il medaglione con gli eliotropi in un luogo sconosciuto. Alla fine, Illyana riportò l'intero gruppo alle Graymalkin Industries di San Francisco e accettò la proposta di Ciclope di restare con gli X-Men.

I "nuovi" Nuovi Mutanti
Dopo aver ricevuto una soffiata anonima in Colorado su una giovane mutante, Danielle Moonstar e Karma furono inviate ad indagare e calmare la gente del posto. Durante la loro missione, Magik riapparve nuovamente alla base degli X-Men dopo essersi teletrasporta per alcuni mesi nel futuro dopo gli eventi di "X-Infernus". Al suo ritorno, Pixie e i giovani mutanti erano ancora molto diffidenti nei suoi confronti e, dopo una breve discussione, Cannonball e Sunspot vennero informati che Mirage e Karma erano nei guai. Ciclope assemblò allora una squadra composta da Cannonball, Sunspot, Magma e Magik per ritrovare Dani e Shan. Durante la ricerca in Colorado, la squadra scoprì che Karma era finita nella mente di Legione, il mutante schizofrenico figlio di Charles Xavier. Illyana, ignorando gli ordini di Cannonball, penetrò nella mente di Legione (usando la mente di Shan come ponte) e cominciò ad uccidere tutte le personalità di David Haller al fine di individuare Karma. Dopo essersi trovate, le due ragazze collaborarono con la bambina mutante che erano venuti a cercare, Marci, per trovare la sua bambola che controllava il corpo di Legione.

Successivamente Pixie venne rapita dal "progetto Purgatorio" e Magik trasportò nel Limbo i Nuovi Mutanti per salvarla. Mentre erano nel Limbo, incontrarono gli undici bambini mutanti che erano stati presi come infanti dal governo durante il crossover "Inferno", per essere poi addestrati in una parte del Limbo. Questa squadra ormai adulta di mutanti attaccò e riuscì a battere i Nuovi Mutanti. Mentre il resto della squadra venne gravemente ferito e torturato, Magik riuscì a fuggire sulla Terra con Karma e Pixie. Dopo aver nascosto la Spada dell'Anima all'interno di Karma, Magik teletrasportò il resto degli X-Men al portale Epsilon del progetto Purgatorio, in quella che Ciclope e gli altri credettero essere una missione di salvataggio. In realtà Illyana intendeva utilizzare il potere della mente completa di Legione per liberare gli dei Antichi e poi distruggerli una volta per tutte. Portato a termine il rischiosissimo piano e sconfitti i mutanti del progetto Purgatorio, Magik distrusse definitivamente il medaglione con le pietre di sangue appartenute a Pixie e a se stessa, ristabilendo finalmente le loro anime. Interrogata da Ciclope, Magik ammise di aver volutamente messo il mondo in pericolo e manipolato gli X-Men, al fine di ottenere la sua vendetta personale contro gli Antichi dei. Di conseguenza, Ciclope decise che la ragazza dovesse essere rinchiusa nelle carceri di Utopia per il bene di se stessa e l'incolumità dei suoi compagni.

Fear Itself
Quando il Fenomeno, trasformato in Kuurth il Distruttore di Pietra, emissario del dio Asgardiano Serpente, attaccò San Francisco, Ciclope inviò Dani Moonstar nel regno della dea della morte Hela, nella speranza che lei potesse spiegare che cosa stava accadendo. Tuttavia, sulla strada per Las Vegas, Dani scomparve improvvisamente. I Nuovi Mutanti cercarono l'aiuto di Magik, rinchiusa nell'X-Carcere, la quale impossibilitata ad usare i suoi poteri, spiegò a Cypher come rintracciare Danielle. Dato che gli X-Men non erano riusciti in alcun modo a fermare l'avanzata del Fenomeno, Magik fu liberata da suo fratello e Kitty Pryde che volevano il suo aiuto per sconfiggerlo. Utilizzò allora i suoi poteri per teletrasportare sè stessa, Colosso e Shadowcat nel cosmo cremisi dove si incontrarono con Cytorrak, la divinità malvagia che aveva trasformato Cain Marko nel Fenomeno. Rivelandogli che Cain lo aveva tradito e adesso serviva un altro dio, Cytorrak riprese il suo potere da Marko per trasformare Magik nel suo nuovo avatar, ma Colosso si offrì di essere trasformato al posto della sorella per salvarla dalla dannazione eterna.



X-Men
Dopo gli eventi di "Scisma", Magik è stata selezionata come membro della "squadra Extinzione" di Ciclope. Nonostante questo nuovo status, la ragazza rimane comunque prigioniera e viene rilasciata solo durante le missioni sul campo. Durante il Maxi-crossover "Avengers vs. X-Men", Illyana viene poi scelta come una dei "Phoenix Five", un gruppo di cinque X-Men a cui sono concessi ulteriori poteri dalla forza Fenice. In seguito alla sconfitta di Ciclope e alla morte del professor Xavier, Magik e altri ex membri dei Cinque della Fenice diventano dei ricercati. Colosso e Magik fuggono teletrasportandosi in Siberia dove la ragazza sostiene che sapeva benissimo che Colosso avrebbe preso il suo posto come avatar di Cyttorak e che ha voluto fargli provare il rimpianto di essere dannato come lei lo è stata fin da bambina a causa di Belasco.

 

In un momento di rabbia, alla realizzazione del tradimento della persona di cui pensava potesse fidarsi di più al mondo, Colosso cerca di uccidere la sorella e Magik lo trasporta nel Limbo liberandolo completamente dall'influenza di Cyttorak con la sua Spada dell'Anima, dichiarando poi che, nel suo dominio, lei è in grado di alterare eventuali offerte di altri demoni e in tal modo sarebbe stata in grado di liberare il fratello dalla possessione in qualunque momento. Magik si unisce poi a Magneto e Danger per liberare Ciclope dalla prigione di massima sicurezza in cui è stato rinchiuso dagli Avengers e dallo S.H.I.E.L.D. Da allora è stato rivelato che, a differenza dei suoi compagni di squadra i cui poteri sono andati fuori controllo a causa dei frammenti della forza Fenice, il suo potere è invece aumentato, rendendola in grado di convogliare in se tutte le energie della dimensione del Limbo.


Poteri e abilità

Teletrasporto
La principale mutazione di Illyana consiste nella capacità di teletrasportare se stessa e gli altri, attraverso il tempo, lo spazio e le dimensioni. Ciò avviene mediante la creazione dei cosiddetti dischi di passaggio. Questi portali luminosi sono orientati verso la dimensione demoniaca del Limbo, che Illyana utilizza come dimensione di passaggio verso qualsiasi altra località. Non si sa se questo legame privilegiato con il Limbo sia dovuto alle esperienze della giovane, oppure se esso fosse predisposto fin dall'emergere della sua mutazione. Con il suo potere, Magik è stata capace di teletrasportarsi attraverso enormi distanze (per esempio da un continente ad un altro), e persino per distanze intergalattiche. Inoltre ha il potere di analizzare qualsiasi luogo del Limbo, per trasportare da laggiù, sulla Terra, qualsiasi cosa ella desideri. Infine, diversamente dagli altri teletrasportatori mutanti, Magik ha anche la capacità di spostarsi attraverso il tempo.

Magia e Stregoneria
Il lungo periodo trascorso nel Limbo ha donato ad Illyana una vasta conoscenza sulla stregoneria divenendo una potente strega: può creare sfere di energia magica, scudi magici, invocare demoni e dei e per vari periodi ha dominato la dimensione e tutti i suoi abitanti demoniaci. Viene mostrato, inoltre, che più Illyana fa uso della stregoneria, maggiormente snaturate, in senso demoniaco, appaiono le sue fattezze (crescita di corna, coda ecc.). I poteri di Magik quando è nel limbo sono praticamente illimitati.

Scudi mentali
Grazie alle continue lezioni magiche Illyana ha manifestato l'abilità di creare scudi mentali molto resistenti, tali che anche Charles Xavier e Rachel Summers, due dei telepati più potenti in assoluto, avrebbero fatto estrema fatica a penetrare.

Armatura di Eldritch
Più utilizza la propria stregoneria, più l'armatura metallica di Eldritch ricopre parti del suo corpo. Con questa magica protezione, Illyana è capace di emulare la forza fisica e l'invulnerabilità del fratello Colosso.

Spada dell'anima
È uno strumento dotato di un'enorme potere magico, avente la capacità di distruggere magie, costrutti e creature formate da essa. Inoltre, aumenta i poteri magici di chi la impugna. E' stata in possesso, oltre che di Illyana, anche di Belasco, del Dottor Destino, Kitty Pryde, Margali Szardos, Amanda Sefton e Nightcrawler.


1 commento:

  1. Guido Gregotti4 aprile 2016 09:24

    Scusa se non mi sono fatto sentire ma comunque sono sempre presente.

    Potrei dire Illyana mon amour visto che è uno dei miei personaggi preferiti, tant'è vero che ad esempio avevo comprato l'episodio "Red Dawn" degli X-Men solo perché c'era lei.

    Ho principalmente le storie di quando lei aveva vissuto con la prima incarnazione dei Nuovi Mutanti (il gruppo fondato da Xavier quando aveva creduto gli X-Men morti nello spazio), e solo poche storie di quando è tornata in vita.

    A presto.

    Guido.

    RispondiElimina